Mer 21 Settembre 2022

Guida alle migliori quote sulla Premier League

La Premier League è la massima serie del campionato di calcio in Inghilterra ed è attualmente al primo posto del ranking UEFA a livello di competizioni di club. Genera un indotto economico quantificabile in miliardi sull’economia inglese e attira investitori da tutto il mondo. Le squadre inglesi hanno rose dal valore enorme, ne è un esempio il Manchester City di Pep Guardiola: contando i giocatori in squadra nella stagione 2022/2023, la cifra totale supera il miliardo (1.06 miliardi di euro per la precisione). Non è da meno l’altra squadra di Manchester, lo United, il cui valore è pari a 798,30 milioni di euro. Ancora più alta la cifra per la rosa a disposizione di Jurgen Klopp, tecnico del Liverpool: 925 milioni di euro. 

La grande attenzione a livello internazionale genera, di conseguenza, grande interesse per quanto riguarda il settore delle scommesse sportive. Tutti i principali bookmaker operanti in Italia propongono in palinsesto il campionato inglese, incluse le divisioni minori. Per operare nel modo migliore possibile, è importante fare una comparazione tra le varie piattaforme e individuare così le migliori quote della Premier League.

Quote e scommesse sulla Premier: come scegliere

Dando uno sguardo alle quote vincente della Premier League, balza subito all’occhio la differenza tra la squadra candidata al trionfo e le altre. Nella stagione 2022/2023 la compagine più quotata risulta essere ancora il Manchester City, con un netto distacco rispetto alla diretta rivale, il Liverpool. Difficilmente potrebbe accadere un altro anno simile a quello epico vissuto dal Leicester, sotto la guida di Claudio Ranieri: nel 2016, la sua squadra, partendo da quote irrisorie come vincitore della Premier League, trionfò nel massimo campionato inglese, garantendo guadagni rilevanti per quanti a inizio campionato scelsero di puntare sulla loro vittoria.

Spulciando le quote a disposizione per il vincitore della Premier League 2022/2023, la piattaforma Bwin punta sul Manchester City, con Liverpool e Arsenal più indietro. L’outsider potrebbe essere il Tottenham di Antonio Conte, candidato a fare un buon campionato e pur non arrivando al primo posto, una delle prime posizioni potrebbe essere la sua. Le stesse quote vengono offerte su Gioco Digitale: anche per questo bookmaker saranno Guardiola ed i suoi a riconfermarsi campioni d’Inghilterra. Non variano i pronostici anche guardando ad Eurobet, con i Citizens sempre in testa.

Per questa stagione, oltre ai Reds, anche il Tottenham e l’Arsenal sono pronte a insidiare lo scettro detenuto dai Citizens. Più indietro invece le quotazioni del Chelsea, complice una turbolenta separazione con il tecnico Thomas Tuchel dopo una sconfitta in Champions League. Un esonero che ha lasciato più di qualche dubbio, soprattutto perché arrivato dopo neanche una stagione dal trionfo nella massima competizione europea. 

Le scommesse legate alle Premier League seguono lo schema classico delle schedine sui pronostici calcio e l’1×2 si conferma essere la più gettonata anche per quanto riguarda il mercato inglese (l’1 rappresenta la squadra di casa, la x simboleggia il pareggio ed il 2 indica la formazione in trasferta).

La presenza di un numero di squadre molto ampio in grado di contendersi le posizioni di vertice in campionato rende necessari più controlli riguardo le quote della Premier League, suscettibili di variazioni fino al triplice fischio del match. Anche per questa ragione potrebbe risultare utile prestare maggiore attenzione ai bookmaker che garantiscono le scommesse Live, così da poter seguire in modo costante gli aggiornamenti del match su cui si è scelto di puntare.

Tipologie alternative per scommettere sulla Premier League

L’1×2 può essere poi arricchito da una serie di variabili. Ne costituisce un esempio la Doppia Chance, gettonata soprattutto nel caso in cui ci sia una squadra particolarmente sfavorita ma con possibilità di strappare almeno un pareggio: si va a puntare una somma sulla doppia possibilità, ad esempio vittoria o pareggio; diminuisce la possibile vincita, ma allo stesso tempo aumenta la probabilità di indovinare l’esito finale del match. È fondamentale tenere sempre in considerazione il fatto che la tipologia di scommessa 1×2 risulta valida all’interno dei 90 minuti di gioco (recupero incluso): qualora, ad esempio, si giocassero sfide che contemplano i tempi supplementari, l’esito di questi ultimi è escluso dalla giocata e la si considera conclusa al triplice fischio dell’arbitro. 

Un ulteriore metodo per incrementare la possibile vincita in relazione all’1×2, riguarda la possibilità di creare scommesse multiple: si procede semplicemente sommando tra loro le giocate singole ed al momento della conferma, il bookmaker potrebbe applicare un bonus in caso di vincita. Da non dimenticare, inoltre, la possibilità di scommettere 1×2 solo su un tempo di gioco: in questo caso le quote aumenteranno sensibilmente poiché lo scarto temporale a disposizione è minore. 

La schedina Premier League è tra le più difficili da centrare all’interno del panorama calcistico europeo perché il campionato inglese presenta molte insidie nascoste e variabili che non rendono sempre facile la lettura di una partita. Il Manchester United, ad esempio, dopo un avvio shock di campionato, ha trovato la partita della svolta contro il Liverpool, vinta per 2 a 1, match che sulla carta sarebbe dovuto essere a favore dei Reds senza troppi indugi. 

La tipologia di scommessa che offre la possibilità di guadagno maggiore è quella relativa al risultato esatto, la più difficile da indovinare. Potrebbe essere una buona alternativa quella di andare a sommare a più scommesse singole legate ad una stessa partita; ad esempio l’1×2 associato ad un Over 2.5 o Under 2.5. Oltre all’esito della sfida, in questo modo, si andrà a prevedere anche il numero di gol siglati all’interno del match: nel caso di Over o Under, si conteggiano le reti totali, indipendentemente dalla squadra. Qualora invece si volesse scommettere sui gol di una singola compagine, vi è la tipologia apposita.

Inoltre, volendo scendere più nello specifico a proposito delle reti, esiste la possibilità di scommettere direttamente sul marcatore, oltre che sulle modalità della rete: calcio da fermo, colpo di testa, autorete, gol su azione e così via. In questi ultimi casi in particolare potrebbe essere utile rileggere le statistiche di una determinata squadra riguardo le modalità di rete. Se la formazione in questione ha numerosi colpitori di testa, è probabile che una rete possa arrivare dagli sviluppi di un calcio da fermo. 

Crediti immagine: Shutterstock