Dom 30 Ottobre 2022

Bonus cashback scommesse: i migliori bookmaker con bonus

Prima di stilare un elenco relativo ai migliori bookmaker con bonus cashback è necessario fare una precisazione riguardo a cosa sia questa tipologia di bonus. Si tratta di una promozione che prevede il rimborso di una parte della cifra eventualmente persa oppure di una restituzione degli importi giocati in un periodo di tempo ben definito.

Molto spesso il cashback bonus è assimilato al welcome benvenuto presentato da quasi la totalità dei bookmaker, talvolta associato al primo deposito effettuato dal nuovo cliente. Ultimamente però è altrettanto diffuso bonus e promozioni con riferimento al cashback in uscita settimanalmente, in precedenza era invece una peculiarità dei soli bookmaker inglesi.

Un’altra tipologia di bonus che prevede il cashback potrebbe essere quelle in riferimento alle scommesse multiple: se, ad esempio, il giocatore sbagliasse una schedina per un solo evento errato, potrebbe essere previsto un rimborso della cifra spesa per la scommessa o una parte di essa. Lo stesso può avvenire anche nei casi delle scommesse singole e la partita in questione finisce sullo 0 a 0. Il bonus cashback, infine, può essere attribuito anche su eventi o competizioni specifiche, in ogni caso è bene andare a lettere i termini e le condizioni sui siti ufficiali dei singoli bookmaker per non rischiare di sbagliare.

I criteri da tenere in considerazioni per i bonus cashback

Come per un qualsiasi altro aspetto di un bookmaker, la scelta relativa ai siti cashback deve essere valutata attentamente tenendo conto di una serie di fattori. In linea generale possiamo fare riferimento a quattro criteri per comprendere la validità di una promozione o se invece è preferibile rivolgersi ad altre piattaforme: il rimborso massimo che si può avere, la percentuale di cashback che il bookmaker restituisce, la validità temporale della promozione e soprattutto la quota minima richiesta per far sì che si possa utilizzare tale promozione.

Per quanto riguarda il rimborso massimo, il dato a cui bisogna far riferimento è quello relativo all’ipotetica somma finale che il giocatore può vedersi restituita al termine di una scommessa. Non è necessario fare alcun calcolo poiché il massimale è sempre esplicitamente scritto all’interno del bookmaker: in linea generale la cifra si attesta tra i 150 ed i 200 euro per quanto riguarda i bonus di benvenuto cashback, ma possono esserci variazioni e perciò è fondamentale la lettura integrale sul testo della piattaforma in questione.

L’altro aspetto da tenere in considerazione riguarda la percentuale di cashback che l’utente può ricevere: anche in questa circostanza è necessario leggere i termini e le condizioni del singolo bookmaker perché le percentuali non sono fisse ma variano al variare della piattaforma. Il rimborso massimo non è equivalente alla percentuale di cashback, motivo per cui si tratta di due criteri ben distinti e meritevoli di considerazione.

Un elemento di cui tener conto riguarda la temporalità della promozione: la validità del bonus può essere temporalmente limitata e ciascuna piattaforma ha le proprie limitazioni in tal senso, per cui ancora una volta si rimanda alla lettura dei termini e delle condizioni del bookmaker di riferimento. La durata è infatti estremamente variabile, di solito si passa da un minimo di 2 mesi ad un massimo di 12 mensilità. A variare può anche essere la percentuale di rimborso: ad inizio promozione può essere più elevata mentre a fine bonus potrebbe diminuire.

Un ultimo aspetto da non trascurare riguarda la quota minima, preliminare ad ogni ragionamento su rimborsi massimi, percentuali o tempistiche: se infatti la scommessa piazzata non raggiunge la quota minima richiesta, automaticamente decade la possibilità di accedere al bonus cashback.

È una condizione presente in ogni promozione attivata dai bookmaker e per sapere con precisione l’importo minimo richiesto è necessario leggere direttamente nei termini e nelle condizioni delle singole piattaforme. La quota minima solitamente può variare da 1.80 ad un massimo di 3.00, sotto a questa soglia le eventuali scommesse non saranno soggette a rimborso.

Una peculiarità offerta da alcuni bookmaker riguarda il cashback attribuito sul calcolo delle perdite nette del giocatore in un arco di tempo ben delineato: a questo punto non sarebbe più necessario tenere in considerazione i criteri sopra elencati poiché il calcolo viene effettuato sulle scommesse piazzate, a prescindere dalle quote minime. Il cashback sarà perciò erogato a patto che la differenza tra soldi spesi e soldi vinti sia negativa.

Come usare il bonus cashback

In molti casi il bonus cashback si unisce alle altre tipologie di bonus offerte dai bookmakers. In alcuni casi viene allegato al welcome benvenuto valido per tutti i nuovi giocatori, motivo per cui la prima operazione da effettuare riguarda l’iscrizione ad un bookmaker. Una volta effettuata è necessaria la convalida del conto, nella maggioranza dei casi, infatti, l’erogazione del welcome bonus è posteriore alla verifica dei dati. In seguito è necessario tener conto del deposito minimo da effettuare per ottenere il bonus benvenuto, variabile a seconda dei tanti bookmaker disponibili.

Nella maggioranza dei casi è possibile utilizzare il bonus per quasi tutti gli sport presenti in palinsesto così come i principali eventi inclusi all’interno dei siti cashback. In molti casi, infatti, il limite principale riguarda le tipologie di scommesse accettate piuttosto che i mercati di riferimento. Non è possibile fare un discorso unico per tutti i bookmaker. per cui è sempre necessario leggere i termini e le condizioni per comprendere eventuali tipologie di scommessa escluse. In talune circostanze sono escluse le scommesse sistemiche, oppure in altre ancora si accettano le scommesse multiple solo se superano un certo numero di eventi (solitamente almeno 3).

I migliori bookmaker con bonus

L’elenco dei migliori bookmaker con bonus cashback è difficile da effettuare poiché, essendo questi bonus spesso legati alla temporalità, la variazione potrebbe essere continua ed è perciò difficile stilare una graduatoria assoluta tra le varie piattaforme. Tuttavia, ci possono essere bookmaker specializzati a seconda della categoria: ad esempio Eurobet è la piattaforma in grado di distribuire bonus cashback su più mercati mentre Bwin è l’allibratore che garantisce bonus cashback per le giocate live.

In linea di massima non è possibile andare a prelevare direttamente il rimborso ottenuto mediante promozione cashback: i termini e le condizioni del singolo bookmaker spiegano nel dettaglio il procedimento che consente il prelievo. In alcuni casi, come in relazione ai bonus casinò, la cifra deve essere rigiocata almeno una volta e solo in seguito l’eventuale vincita sarà riscuotibile. Nel caso della sezione casinò, è frequente l’erogazione di free spin, vale a dire giri gratuiti da utilizzare su determinate slot presenti in catalogo.

Crediti immagine: Shutterstock