Ven 15 Novembre 2019

Jorge Lorenzo si ritira

Conferenza stampa straordinaria in Motogp: Jorge Lorenzo annuncia il ritiro.

Cinque titoli mondiali in bacheca, due nella classe 250 e tre nella classe regina, 32 anni e una lunga esperienza in pista.
E’ con questo curriculum che il pilota maiorchino, attualmente alla Honda, decide di ritirarsi dalla scena. Un anno difficile, iniziato male e finito peggio, ha portato lo spagnolo alla scelta di calare il sipario su una carriera straordinaria, ma non più sostenibile.
Sarà a Valencia, nella gara che chiude il motomondiale 2019, che Jorge farà il suo ultimo giro in una gara ufficiale.

Tanta la commozione e il rispetto da parte dei colleghi e collaboratori per “El Martillo” durante la conferenza. Del resto Jorge è sempre stato un pilota sui generis, amato da molti finchè lontano dal team, poi difficile compagno di squadra con cui spartire il box. Avrebbero molto da dire al riguardo Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Eppure ad oggi si sentono solo complimenti e attestati di stima. Il suo codice etico e il rispetto in pista, le accese discussioni e rivalità, le vittorie e le cadute: tanta grinta e ferocia, ma anche tanta classe e una concentrazione fuori dal comune.

Jorge Lorenzo è sicuramente uno dei grandi centauri che hanno segnato il Nuovo Millennio del Motomondiale, insieme a Casey Stoner, Valentino Rossi e Marc Marquez.
Ma il 2019 è stato un anno storto: incidenti, poco feeling con la Honda, problemi di salute. Tutte motivazioni che hanno condotto il maiorchino a chiedersi se ne valesse ancora la pena. Ed un pilota maturo lo sa, capisce quando questa domanda può significare davvero che è finita: e quando la fine è vicina inutile opporsi, oltre che poco rispettoso per una carriera davanti la quale ci si può solo inchinare.

In bocca al lupo Jorge!